HomeBlog7 borse asiatiche in cui investire oggi
borse asiatiche

7 borse asiatiche in cui investire oggi

Dopo l’interessante approfondimento, scritto da un collega, sulle borse valori in generale (ti consiglio vivamente di andarlo a leggere), oggi ci concentreremo rapidamente sulle borse asiatiche.

La maggior parte dei listini del mondo asiatico rimane ancora un qualcosa di sconosciuto e poco pratico agli occhi di molti investitori occidentali.

Pertanto, lo scopo del seguente articolo sarà quello di fornire i principali elementi in merito a:

  • orari delle contrattazioni
  • indici esistenti
  • le principali sedi negoziazione.

Quali sono le principali borse asiatiche?

Le principali Borse asiatiche sono quella di Hong Kong, Shanghai, Indonesia, Bombay, Mumbai (NSE), Tokyo e Seoul.

Partiamo dalla Borsa di Tokyo, sicuramente avrai sentito parlare del suo indice di riferimento cioè il Nikkei

Il Giappone da anni non è più un paese emergente ma fa parte a tutti gli effetti dei paesi sviluppati con un PIL pro capite più alto di quello italiano.

La Borsa di Hong Kong, il cui indice di riferimento è HANG SENG, essendo ancora indipendente dall’influsso della Repubblica Cinese, è scelta da tantissime grandi società cinesi che preferiscono quotarsi su questa borsa per aprirsi ai capitali internazionali senza dover sottostare alle regole invadenti del governo cinesi.

Un’altra borsa molto conosciuta è la Borsa di Shanghai, il cui indice di riferimento è Shanghai Stock Exchange – SSEC, lanciato il 15 luglio 1991.

Questa sede di negoziazione, la più grande della Repubblica Popolare Cinese, negli ultimi anni è stata molto supportata dal governo cinese al fine di evitare l’esodo dei capitali verso la borsa di Hong Kong.

La capitalizzazione di mercato totale supera i 5 trilioni di dollari

Molto sottovalutate sono le borse indiane. Le principali sono la Bombay Stock Exchange e National Stock Exchange of India (fondata nel 1992).

La prima ha una storia molto più antica mentre la seconda è la Borsa Valori più grande in India.

Uno dei motivi per cui non si sente parlare spesso delle Borse indiane è che l’economia locale è ancora molto rurale.

Vai qui se vuoi scoprire come iniziare a investire in borsa.

borse asiatiche 2

Apertura borse asiatiche oggi

Le piazze asiatiche, sono le prime ad aprire la giornata di contrattazioni.

Ipotizzando di trovarci a mercati chiusi in Europa quindi, ad esempio le ore 00:00 CET, andando in ordine cronologico, le prime borse ad aprire sono quelle asiatiche e quella australiana.

È da notare che le borse asiatiche prevedono una pausa per il pranzo, differentemente da quelle occidentali.

Quindi si avrà una sessione di mattina e una sessione di pomeriggio.

Ma quali sono le prime borse a iniziare le contrattazioni?

Le prime borse ad aprire sono quella giapponese situata a Tokyo e quella australiana di Sydney; con i seguenti orari:

Sydney (Australia): dalle 10:00 ora locale alle 16:00 ora locale (circa dalle 01:00 ora italiana alle 07:00 ora italiana).

Tokio (Giappone):

  • sessione mattutina dalle 9:00 alle 11:30 ora locale (dalle ore 01:00 alle ore 03:30 italiana),
  • sessione pomeridiana dalle 12:30 alle 15:00 ora locale (dalle 04:30 alle 07:00 ore italiane)

borse asiatiche

In seguito, apriranno le contrattazioni in Cina. Bisogna fare attenzione in quanto si hanno 3 piazze d’affari differenti che seguono i seguenti orari:

Hong Kong (Cina):

  • sessione mattutina dalle 9:30 alle 12:00 ora locale (dalle 02:30 alle 05:00 ora italiana)
  • sessione pomeridiana dalle 13:00 alle 16:00 ora locale (dalle 06:00 alle 9:00 ora italiana)

Shanghai e Shenzhen (Cina):

  • sessione mattutina dalle 9:30 alle 11:30 ora locale (dalle 02:30 alle 04:30 ora italiana),
  • sessione pomeridiana dalle 13:00 alle 15:00 ora locale (dalle 06:00 alle 08:00 ora italiana)borse asiatiche 1

Dopo l’Australia e l’Asia, è il turno della borsa indiana che rispetta il seguente orario:

  • dalle 9:15 alle 15:30 ora locale (dalle 04:45 alle le 11:00 ora italiana)

Dunque, è importante considerare tutte queste differenze quando si considera la chiusura borse asiatiche oggi e fare le giuste valutazioni.

Vuoi saperne di più sulle opportunità offerte dalle borse asiatiche? Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti.

Indici borse asiatiche: come investire?

Si capisce come, investire in modo attivo o fare trading sulle borse asiatiche oggi non sia proprio cosi semplice.

Ad ogni modo, attraverso una corretta pianificazione finanziaria, è possibile inserire strumenti che permettano di investire su alcune o tutte le borse di cui sopra in modalità passiva e senza mettere sveglie ad orari improbabili.

Ovviamente, la scelta degli strumenti, l’asset allocation e l’esposizione geografica deve essere ponderata sul tuo profilo da investitore e in funzione dei tuoi obiettivi.

E quale scelta migliore della consulenza finanziaria online per capire cosa fa per te?

Solo una consulenza personalizzata ti permette di capire se è necessario esporsi ai suddetti mercati e in che misura.

Andamento borse asiatiche

Il 2022 per tutti i listini mondiali non sarà ricordato come un anno positivo, anzi.

Da Oriente a Occidente, i principali indici borsistici si apprestano a chiudere un anno difficile con un “bel” segno “meno”.

Sebbene gli indici borse asiatiche oggi siano quasi tutti in rialzo nell’ultima seduta dell’anno, l’indice azionario giapponese Nikkei è sceso del -9,4% dopo tre anni consecutivi di guadagni.

Lo stesso dicasi per HONG KONG HANG SENG che chiude l’anno con un -15% circa.

Cosi come lo SHANGHAI STOCK EXCHANGE SHARES INDEX che chiude con un modesto -2%

L’indice CSI 300 ha terminato il 2022 con una perdita superiore al 20%, il peggior risultato su base annua dal 2018 (-25,70%).

borse asiatiche 3

Le borse sono state alla mercé di inflazione, aumento tassi e guerra in Ucraina, per non considerare gli strascichi della pandemia da Covid.

La storia insegna che l’assetto geopolitico ed economico attuale (i.e. USA locomotiva del mondo) non è destinato a durare per sempre.

Tutto si evolve e muta per raggiungere nuovi equilibri.

Pensare, però, di allocare tutti i propri capitali sul mercato asiatico solo perché qualche guru ha avuto l’intuizione che durante questa nostra vita la Cina o l’india sostituiranno gli USA espone il proprio portafoglio di investimento a rischi ineluttabili.

I cambiamenti, sebbene inesorabili, sono lenti.

E l’unico modo per far fronte a ciò, e al tempo stesso essere posizionati sullo scacchiere politico mondiale nel miglior modo possibile, è attraverso la definizione di una strategia di investimento di lungo periodo che abbia come focus i propri obiettivi.

Vuoi parlare con me? Prenota una call e scopri come migliorare i tuo investimenti

Certificati e opzioni: cosa sono e come funzionano?

I certificati e opzioni sono due tipologie di strumenti finanziari e due delle possibilità offerte dalle banche per l’investimento di capitali sia piccoli, sia medi e sia grandi. Inoltre sono strumenti finanziari di non facilissima comprensione ed è proprio per questo motivo che andremo a vedere in maniera precisa come funzionano questi strumenti, quali sono […]

Perché investire in azioni Amazon?

In questo articolo andremo a vedere perché potrebbe essere o non essere conveniente investire in azioni Amazon. Molti di coloro che iniziano a investire in azioni hanno il sogno di diventare ricchi rapidamente. Purtroppo la realtà spesso delude questi principianti. C’è da dire, però, che se investi in azioni questo può essere anche estremamente redditizio, […]

Investire da giovani: I passi fondamentali da compiere per assicurarsi un solido futuro finanziario

Investire da giovani: cosa e come fare? La tematica dell’investimento è da sempre vista con molto scetticismo in Italia. Vediamo quindi alcuni consigli utili su come investire soldi da giovani per essere di aiuto alle nuove generazioni I giovani si rivelano spesso poco interessati e ignorano come una mancanza di pianificazione finanziaria possa ripercuotersi negativamente […]