HomeBlogCalcolo pensione contributiva: come si fa?
calcolo-pensione-contributiva

Calcolo pensione contributiva: come si fa?

Il calcolo pensione contributiva è ormai forse il calcolo più frequente.

Con le riforme normative che approfondiamo abbondantemente nel corso avrai ormai capito come sempre di più per la pensione calcolo contributivo sarà la norma.

Ormai tutti i neo lavoratori ricadono nel sistema contributivo per questo approfondiamo come si calcola la pensione contributiva.

calcolo pensione contributiva

Come calcolare la pensione contributiva?

Nel procedere al calcolo della pensione contributiva dobbiamo prima di tutto capire se ricadete o meno in questo tipo di sistema, o se invece fate parte del sistema retributivo o misto. Perciò chiariamo subito se avete iniziato a lavorare dopo il 1996 ricadete nel sistema contributivo. Di conseguenza tutti i contributi che avete versato all’INPS verranno al momento della pensione calcolati con questo sistema.

Dal 2012 in poi, con la riforma Fornero, il sistema contributivo verrà applicato anche a chi fino a quella data ricadeva nel sistema retributivo o misto.

In pratica dal 2012 anche chi poteva avere il retributivo per i restanti contributi vedrà applicato il calcolo pensione con il sistema contributivo.

calcolo pensione contributiva

Come funziona il sistema contributivo

Il sistema contributivo funziona sulla base dei contributi che versiamo: questi contributi dipendono da diversi fattori fondamentalmente il tipo di impiego e la retribuzione.

Si versano i contributi in base ad una specifica aliquota che varia a seconda dell’essere lavoratore dipendente o autonomo.

Il capitale versato viene rivalutato ogni anno in base alla variazione quinquennale del PIL e all’inflazione.

Questi contributi poi devono essere capitalizzati sia anno per anno sia poi al momento della pensione attraverso specifici coefficienti.

Vediamo quindi un esempio di calcolo contributivo per capire come si calcola e quando e con quanto andremo in pensione.

Entra nel Caveau di IoInvesto SCF e scopri tutti i segreti sugli investimenti.

Esempio calcolo contributivo

Nel caso del calcolo contributivo, conta molto l’aliquota contributiva e gli specifici coefficienti di capitalizzazione e di trasformazione aggiornati periodicamente.

Vediamo pertanto un esempio di calcolo contributivo per un ragazzo che ad oggi ha 27 anni: Maurizio, dipendente in un’azienda preposta alla lavorazione del legno.

A lui si applicherà un’aliquota contributiva del 33%: il 23,81% a carico dell’azienda e il restante 9,19% a suo carico.

Per Maurizio, dopo diversi stage, questa è la prima occupazione.

Guadagna, oggi, un reddito di circa 18.000€ annui con un’ipotesi di crescita del 2% oltre l’inflazione, quindi quando andrà in pensione: secondo il nostro esempio quanto prenderà di pensione con il calcolo contributivo?

Il primo anno verserà 5.940€ di contributi.

Ipotizzando che continui per sempre a lavorare presso questa azienda e che, come detto, continui ad avere promozioni e scatti contributivi, potrebbe arrivare ad un reddito finale di 38.000€.

Un’ipotesi ottimistica, ma che, come vedremo, anche nella migliore delle ipotesi non permette a Maurizio di avere una pensione dignitosa.

Di certo non commisurata al proprio ultimo reddito.

Come potete vedere in questo esempio di calcolo contributivo dalla nostra simulazione pensione contributiva uscirà questa situazione per Maurizio:

calcolo pensione contributiva

La prima data utile sarà nel 2060 e però Maurizio dopo una vita di lavoro spesa a dare il massimo avrà un tasso di sostituzione di solo il 51,6%.

Ciò equivale a dire che al momento della pensione potrà contare su solo 16.000€ all’anno.

Meno insomma anche di come è partito e con di fronte almeno altri 15-20 anni di vita.

Scopri come gestire al meglio i tuoi contributi e la possibilità di anticipare la tua pensione ottenendo più soldi.

Esempio calcolo pensione contributiva uscendo dal lavoro più tardi

Con il nuovo calcolo la simulazione pensione contributiva di Maurizio sarà la seguente nell’immagine in basso.

Con la simulazione calcolo pensione contributiva ci siamo limitati ad ipotesi macroeconomiche attuali, anche abbastanza ottimistiche per l’inflazione.

Come possiamo vedere dalla simulazione la pensione contributiva aumenta, ma va tenuto conto che, oltre al coefficiente, Maurizio ha lavorato per altri 3 anni versando contributi utili al calcolo pensione contributivo.

calcolo pensione contributiva

Secondo questo calcolo, e mantenendo le variabili di partenza fisse, si potrà contare secondo il calcolo su una retribuzione pensione di 18.712€.

Come possiamo vedere il tasso di sostituzione sale al 57,9% e Maurizio potrà vivere con 18.712€ secondo il calcolo pensione contributiva.

Secondo l’INPS il calcolo pensione contributiva funziona che più versi più avrai.

Come possiamo vedere anche dal calcolo retribuzione pensione dipende proprio dai contributi versati e dall’iniziare presto a lavorare o a contribuire.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consigliamo di leggere: come fare ad ottenere una delle pensioni più ricche d’Italia?

simulazione pensione contributiva

Calcolo pensione contributiva: tutte le variabili necessarie per il calcolo pensione contributiva

Perciò ripassiamo brevemente per iniziare a capire come funziona il sistema delle pensioni.

Sul calcolo della pensione contributiva fanno la differenza le seguenti variabili:

  • retribuzione
  • continuità e aspettative di crescita
  • andamento del PIL e dell’inflazione
  • i coefficienti per il calcolo pensione contributiva aggiornati periodicamente dallo Stato

Se volete approfondire il tema e scoprire come Maurizio è riuscito ad ottenere una pensione ben più alta e uscire lo stesso a 67 anni, vi aspettiamo al prossimo articolo in modo che anche voi cominciate a capire quanto sia importante pensare al calcolo pensione contributiva.

E voi sapete già quando e con quanto andrete in pensione, avete mai fatto una simulazione pensione contributiva?

Glossario:

  • Riforma Fornero: Consistette nell’attuazione di un default dei sistemi pensionistici pubblici per ridurre la spesa pubblica legata alle prestazioni pensionistiche in un momento di crisi finanziaria in quanto, nel sistema pensionistico pubblico, detto anche previdenza di primo pilastro, le pensioni si pagano con le imposte.

Vuoi parlare gratuitamente con un professionista della previdenza? Comincia da qui.

Certificati e opzioni: cosa sono e come funzionano?

Il calcolo pensione contributiva è ormai forse il calcolo più frequente. Con le riforme normative che approfondiamo abbondantemente nel corso avrai ormai capito come sempre di più per la pensione calcolo contributivo sarà la norma. Ormai tutti i neo lavoratori ricadono nel sistema contributivo per questo approfondiamo come si calcola la pensione contributiva. Come calcolare la […]

Carbon credit: cosa sono e come funzionano

Il calcolo pensione contributiva è ormai forse il calcolo più frequente. Con le riforme normative che approfondiamo abbondantemente nel corso avrai ormai capito come sempre di più per la pensione calcolo contributivo sarà la norma. Ormai tutti i neo lavoratori ricadono nel sistema contributivo per questo approfondiamo come si calcola la pensione contributiva. Come calcolare la […]

Che impatto ha avuto la globalizzazione sui mercati finanziari?

Il calcolo pensione contributiva è ormai forse il calcolo più frequente. Con le riforme normative che approfondiamo abbondantemente nel corso avrai ormai capito come sempre di più per la pensione calcolo contributivo sarà la norma. Ormai tutti i neo lavoratori ricadono nel sistema contributivo per questo approfondiamo come si calcola la pensione contributiva. Come calcolare la […]