Società di Consulenza Finanziaria Indipendente

HomeBlogCome iniziare a investire correttamente
come-iniziare-a-investire

Come iniziare a investire correttamente

Prima di intraprendere la professione di Consulente Finanziario Autonomo, credevo che per iniziare a investire servisse conoscere in modo approfondito i meccanismi che regolano i mercati finanziari per poterli prevedere.

Ma, purtroppo o per fortuna, nessuno può prevedere il futuro.

Andiamo quindi a vedere come iniziare a investire e tutti gli approcci necessari per essere finalmente padroni del proprio patrimonio e del proprio futuro.

Come iniziare a investire?

La regola base per noi comuni investitori è semplice: bisogna evitare di partire subito alla ricerca del prodotto finanziario che ci farà guadagnare di più (o perdere di meno).

Perché nessuno sa come andranno i mercati.

Per iniziare a investire, invece di sprecare energie in qualcosa che non puoi controllare, concentrati su quello che sicuramente conosci.

Ovvero la tua situazione patrimoniale (finanziaria e non), familiare (coniuge, figli), previdenziale (ad esempio quanto manca alla pensione), assicurativa (polizze in essere).

Una volta fatta la fotografia della tua condizione di partenza è necessario cominciare a ragionare sul futuro che ti aspetti e desideri.

Intendo dire: sia quello che presumi che avverrà, sia quello che vorresti che si realizzasse.

Così emergeranno le tue vere esigenze e i tuoi obiettivi di vita più importanti.

Questo è il cuore della pianificazione finanziaria, la base per iniziare a investire.

In pratica, per ogni obiettivo o esigenza è fondamentale che ti chieda quanti soldi e fra quanto tempo ti serviranno.

Questo è l’approccio corretto per iniziare a investire ed essere sicuro di aver fatto le scelte migliori per un futuro sereno.

Ricorda: la pianificazione finanziaria è la via giusta!

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

 

Iniziare a investire

Sia chiaro: ogni obiettivo di vita risponde ad un bisogno.

Prima di iniziare a investire, devi tenere presente che ogni tuo obiettivo di vita si traduce in un obiettivo finanziario ben definito nel quanto e nel quando.

Per definire con maggior chiarezza le tue esigenze finanziarie future è molto utile collocare ciascuna di esse in una specifica area di bisogno.

Questo ti aiuta a riconoscere le priorità e a costruire un piano solido che può resistere ad ogni imprevisto.

Un po’ come una piramide che, partendo da una base ampia, va restringendosi verso l’estremità superiore.

Ciò assicura alla costruzione un equilibrio e una stabilità perfetti.

Vediamo ora, partendo dalla base, le aree di bisogno che compongono la piramide finanziaria, imprescindibili per sapere come iniziare a investire.

come-iniziare-a-investire

La piramide finanziaria – Protezione, Liquidità e Riserva

Protezione

Potrebbe in futuro accadere qualcosa che può compromettere finanziariamente te o la tua famiglia?

Questa domanda è fondamentale per sapere di quali assicurazioni necessiti:

  • Temporanea Caso Morte (TCM)?
  • Long Term Care (LTC)?
  • Polizza Responsabilità Civile Generale (RCG)? 

Ne ho citate solo alcune, ma l’importante è capire quali imprevisti potrebbero causare gravi problemi finanziari.

Pertanto, prima di iniziare a investire è meglio farsi qualche domanda in questo senso.

Liquidità

Questa è forse l’area di bisogno più facile da determinare e si riferisce ai soldi che ti servono per coprire:

  • le spese di tutti i giorni, considerando di dover vivere per 6 mesi senza reddito (nel caso, ad esempio, si perda il lavoro);
  • le spese più importanti che sicuramente sai di dover fare entro 6/12 mesi (viaggio, auto, elettrodomestici, mobili ecc.).

Tale cifra va tenuta sul conto corrente come disponibilità immediata e va determinata prima di iniziare a investire.

Riserva

Anche questa parte del tuo patrimonio deve rimanere sul conto e devi stimarla prima di iniziare a investire, per far fronte agli imprevisti che possono sempre capitare:

  1. danni ad elettrodomestici, all’auto e così via;
  2. multe;
  3. tasse più elevate delle aspettative;
  4. spese impreviste dipendenti dall’attività, dalla famiglia e via dicendo.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

La piramide finanziaria – Previdenza, Investimento e Speculazione

Previdenza

Lo sappiamo, è innegabile: andremo in pensione sempre più tardi e con meno soldi.

Per questo devi pensare alla tua pensione fin da subito, forse anche prima di sapere come iniziare a investire.

Destinando periodicamente del denaro a questo obiettivo fondamentale.

Dove e quanto versare ora per costruirsi una pensione integrativa nel futuro dipende da tanti fattori personali (tipo di lavoro, situazione familiare, reddituale).

Per capirlo è necessaria un’analisi di un professionista dotato di appositi software e conoscenze adeguate.

L’obiettivo è quello di avere un reddito adeguato per affrontare la vecchiaia con serenità.

Investimento

Dopo aver sistemato tutte queste esigenze, puoi finalmente concentrarti su come iniziare ad investire allocando la restante parte delle tue finanze.

Per fare ciò ti viene richiesto un piccolo sforzo di programmazione delle spese che potresti dover affrontare da qui a 30 anni (o anche più).

Tali spese si dividono in:

  • pianificate: auto nuova, viaggio importante, casa, barca, ecc.;
  • relative ai figli:università, casa, nuova attività, matrimonio.
  • legate all’attività lavorativa: uscita anticipata dal lavoro, nuovo business.

L’importante è che gli obiettivi siano realistici, chiari e quantificabili.

Solo sapendo in anticipo quanti soldi e quando questi ti serviranno, potrai costruire un piano d’investimento efficace, in grado di resistere in qualsiasi condizione di mercato.

Speculazione

Infine, i più audaci possono destinare una parte del proprio capitale in surplus per provare ad ottenere il massimo rendimento dal mercato, con il massimo rischio.

Si tratta di iniziare a investire in azioni singole (con grande cautela e preparazione) una piccola parte di soldi che non ti servono nel breve periodo e che sei eventualmente disposto a perdere.

Chi ti può guidare?

Con questa mappa ben chiara in testa, come iniziare a investire sembra facile.

Ma ti assicuro che non lo è affatto.

Vuoi per le conoscenze specifiche necessarie in ogni area di bisogno, vuoi per il retaggio culturale e gli aspetti psicologici che ci condizionano.

Fortunatamente c’è chi può aiutarti: il consulente finanziario autonomo, che grazie all’indipendenza da banche, poste ed assicurazioni fa solo il tuo interesse.

Ancora meglio se supportato da una società di consulenza finanziaria indipendente, dotata di Uffici Studi specifici, dedicati ad approfondire ciascun ambito della sfera patrimoniale della singola persona (finanziario, debitorio, assicurativo, previdenziale, successorio, immobiliare, aziendale ecc.).

Insomma, ora che sai come iniziare a investire tocca a TE fare il primo passo nella giusta direzione!

 

Vuoi parlare con me? Prenota una call e scopri come migliorare i tuo investimenti

0Commenti

    Lascia un commento

    I nostri consulenti

    Tutti iscritti all’albo e indipendenti per vocazione, i nostri consulenti saranno al tuo servizio per farti raggiungere i tuoi obiettivi finanziari. Sono specializzati su risparmio, investimenti e protezione e ti proporranno le soluzioni più adeguate al tuo caso specifico e al tuo orizzonte temporale.

    Parla con un consulente
    Gabriele_Loi
    Luca_Solitario
    DavideMerlizzi
    Orazio_Di_Martino
    Filippo_Rinaldo