Società di Consulenza Finanziaria Indipendente

Contattaci 02 5407 9537 Lun-Ven 9-19

HomeBlogFondi comuni di investimento: cosa sono?
18022022_fondi_comuni

Fondi comuni di investimento: cosa sono?

I fondi comuni di investimento sono strumenti di investimento che riuniscono le somme raccolte presso più risparmiatori e le investono come se fosse un unico patrimonio.

Sono creati da apposite società di gestione del risparmio (SGR) o dalle società di investimento a capitale variabile (sicav) o a capitale fisso (sicaf), che con i soldi versati dai risparmiatori acquistano strumenti e attività finanziarie di vario tipo (azioni, obbligazioni, immobili, società).

I fondi sono suddivisi in quote assegnate ai risparmiatori che hanno investito, che garantiscono uguali diritti.

 

I vantaggi dei fondi comuni

 

Il grande vantaggio dei fondi comuni di investimento è dato dalla diversificazione: acquistando le quote di un fondo un risparmiatore compra una piccolissima parte di molti strumenti finanziari

Si riduce quindi il rischio che si ha quando si punta su un solo tipo di investimento.

Inoltre la gestione dei risparmi viene affidata a professionisti del settore.

Il singolo risparmiatore infatti non sarebbe in grado di scegliere, tra le migliaia di strumenti finanziari, quelli più adatti per lui.

E in questo modo si abbattono anche i costi: solo chi ha molto denaro può diversificare il suo portafoglio acquistando ad esempio le azioni di cento aziende, mentre un risparmiatore normale potrebbe acquistarne solo qualcuna.

Il patrimonio investito, formato dalla somma dei risparmi degli investitori, è poi distinto da quello della società: anche se essa fallisse, i suoi creditori non potranno toccare i soldi investiti.

fondi comuni di investimento cosa sono

Come funzionano?

 

Come abbiamo visto, i fondi raccolgono il denaro dei risparmiatori e comprano strumenti finanziari diversi.

I fondi presentano molte linee di investimento, a seconda degli strumenti finanziari acquistati: fondi azionari, obbligazionari, immobiliari, concentrati su una precisa area geografica, ESG che escludono i titoli di determinate aziende per ragioni etiche e di sostenibilità.

Per valutare invece i rendimenti, i fondi comuni d’investimento hanno di solito un benchmark, ossia un parametro di confronto per vedere se il fondo è andato secondo le aspettative, meglio o peggio.

Ogni fondo ha un costo, pagato dal risparmiatore, che serve per coprire le spese e remunerare il gestore.

Si tratta dei costi d’ingresso, che si paga alla sottoscrizione del fondo, i costi di gestione che vengono pagati per la gestione del fondo e in alcuni casi anche un costo legato alla performance, che si paga quando il fondo fa meglio del previsto.

Fondi comuni di investimento garantiti

 

Molti investitori vanno a caccia di investimenti garantiti.

Cioè investimenti dove non ci sia rischio di perdere il denaro investito.

Investimenti di questo tipo esistono anche nel mondo dei fondi comuni di investimento.

Si tratta di fondi che garantiscono alla scadenza la restituzione almeno del capitale investito o almeno di gran parte di esso, oppure che garantiscono un rendimento minimo.

La protezione non vale però prima della scadenza: se ritiri il denaro prima dovrai disinvestire a prezzi di mercato e potrai avere delle perdite.

Questi fondi investono in strumenti finanziari a basso rischio, come i titoli di stato di paesi avanzati.

Ma la garanzia costa, e i costi di questa copertura ricadono sull’investitore, che avrà quindi una somma più bassa da destinare all’investimento.

Naturalmente i fondi comuni di investimento garantiti hanno dei costi come tutti gli altri fondi.

E in un momento in cui gli strumenti finanziari a basso rischio rendono pochissimo, è probabile che i costi del fondo azzerino i rendimenti.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

 

Questi strumenti possono fallire?

 

Essendo uno strumento finanziario e non una società, il fondo comune non può fallire.

Se a fallire è la società di gestione (SGR), l’investitore riceverà le quote del fondo liquidate secondo il loro valore di mercato.

Quindi il rischio è legato agli investimenti fatti dal fondo, e non al fondo in sé.

E se un fondo è ben diversificato, il fallimento anche di una grossa azienda di cui si posseggono azioni od obbligazioni avrà solo un piccolo impatto sul tuo investimento.

fondi comuni di investimento cosa sono

Come selezionare i migliori fondi comuni di investimento

 

Non è facile.

Per conoscere i fondi bisogna studiare bene i loro documenti, soprattutto il KIID (Key Investor Information Document) che contiene le informazioni principali.

Poi dobbiamo decidere in che tipologia di fondi vogliamo investire (azionario, obbligazionario, immobiliare).

Ci sono i costi, senz’altro la cosa più importante da valutare: costi eccessivi possono azzerare il rendimento dato da un fondo comune d’investimento.

Intanto bisogna vedere come si è comportato il fondo rispetto al suo benchmark: lo ha replicato? Ha fatto peggio? Ha fatto meglio?

E se un fondo non ha benchmark? Vuol dire che non è possibile giudicare le sue performance, quindi non va preso in considerazione.

Quindi capiamo che non è facile valutare un fondo comune.

Ma per darti una mano ci siamo noi, gli esperti di IoInvesto SCF.

Mettendoti in contatto con noi potrai scoprire se davvero i fondi comuni in cui hai investito sono buoni strumenti adatti a te e come migliorare i tuoi investimenti.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

0Commenti

    Lascia un commento

    I nostri consulenti

    Tutti iscritti all’albo e indipendenti per vocazione, i nostri consulenti saranno al tuo servizio per farti raggiungere i tuoi obiettivi finanziari. Sono specializzati su risparmio, investimenti e protezione e ti proporranno le soluzioni più adeguate al tuo caso specifico e al tuo orizzonte temporale.

    Parla con un consulente
    Fabrizio_Natale
    Federico_Michielotto
    Davide_Fabbricotti
    Orazio_Di_Martino
    Luca_Solitario