Società di Consulenza Finanziaria Indipendente

HomeBlogPensione facile e percorsi virtuosi per piloti previdenziali
come andare in pensione

Pensione facile e percorsi virtuosi per piloti previdenziali

Costruire una pensione facile: ma è davvero così difficile?

A volte, dai momenti più inattesi emergono suggerimenti e spunti di ispirazione che ci danno soluzioni a cui non avevamo pensato.

Tra questi può essere annoverata la chiacchierata tra Pietro e Luca, due colleghi uniti dagli anni di lavoro e solo anagraficamente lontani.

Addentriamoci quindi in questa conversazione “segreta” e scopriamo quali sono i percorsi virtuosi da seguire per raggiungere la tanto desiderata pensione!

pensione netta

La pensione facile in un racconto

L’inizio della chiacchierata tra i due colleghi avviene in un giorno lavorativo qualunque, ma che ben presto si trasforma in un momento speciale.

Sì perché ciò avrà un impatto sulla storia di Luca, accendendo in lui le prime risposte ad una necessità urgante: valutare il prima possibile le alternative per un futuro lontano e incerto.

Dove ci troviamo?

Nella cosiddetta “area ristoro” di un’azienda, luogo dal discutibile arredamento moderno, piantina plasticosa verde inclusa, che testimonia incroci di storie dei vari colleghi che si cimentano in discorsi sul vissuto umano, su questioni calcistiche, politiche e tanto altro.

Tutto inizia quando il giovane Luca chiede lumi sui “fondi pensione complementari“, argomento citato durante una riunione formativa organizzata dall’azienda per le giovani leve.

Il classico sorriso di Pietro lo rassicura ed inizia a diradare la nebbia delle innumerevoli informazioni che lo “speaker” aveva cercato di inculcare agli ascoltatori.

“Il tempo sarà il tuo alleato”, lo tranquillizza Pietro, “insieme ovviamente ad alcune accortezze e alla possibilità di sfruttare dei vantaggi riservati a chi può, come noi, usufruire di un fondo pensione negoziale”.

Da parte sua, Luca, sempre più coinvolto e interessato, inizia a chiedere una sfilza di domande volte a risolvere alcuni dubbi sulla questione previdenziale complementare.

Domande e risposte che è possibile riassumere in questa breve, ma utile guida sulla “pensione facile”, una guida per curiosi e interessati al mondo della finanza.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

A che serve un fondo pensione complementare?

Al giorno d’oggi non è pensabile raggiungere il famoso “tasso di sostituzione dello stipendio” come quello garantito al padre Luca molti anni addietro.

“Oggi la musica è cambiata”, sentenzia profetico Pietro, “prova a dare un’occhiata al simulatore del calcolo della pensione dell’INPS“.

Luca non sa che pesci pigliare.

“Di che si tratta?”

“Si tratta di uno strumento che ti permette di calcolare la tua pensione netta al termine dell’attività lavorativa.”

“E fidati: una volta fatto ciò, capirai tante cose.”

“Ad esempio che il calcolo della pensione netta viene eseguito in base alla normativa in vigore e su tre elementi principali:

  • età;
  • anni di contributi;
  • retribuzione/reddito”

E che la sola pensione pubblica può risultare a dir poco misera.

Posso diventare ricco con un fondo pensione complementare?

“Non farti strane idee”, lo irride Pietro.

“Si parla di guadagni che vanno valutati nel corso di anni”.

“Quando ho iniziato la mia carriera lavorativa (ormai più di 20 anni fa) non pensavo che versando tutto il TFR come contributo volontario avrei raggiunto certe cifre”.

“Dopo un paio di anni non mi sembrava granché e nemmeno dopo 10”.

“Poi però mi sono ritrovato ad avere a che fare con un gruzzoletto niente male. E considera che mi mancano altri 15 anni di lavoro!”.

Detto ciò, mostra sullo schermo del suo smartphone un estratto di quanto riportato dalla COVIP – Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, nel report “La previdenza complementare: principali dati statistici dicembre 2021”,

calcolo pensione affidabile

“Guarda invece cosa sarebbe successo se avessi lasciato il TFR in azienda”:

anni di contributi

“Certo, prima o poi dovrò cambiare linea di investimento, perché quando sarò vicino alla data di pensionamento non vorrò certo rischiare qualche cattiva sorpresa”.

Ricorda: i rendimenti corrono sempre a braccetto con i rischi e uno scivolone a pochi metri dal traguardo non lo definirei poi così piacevole”.

Quanto costa un fondo complementare?

“Si spera poco”, sorride Pietro, “ma di tutte le soluzioni, chi ha un fondo complementare è decisamente più fortunato di altri.”

Ad esempio, in questi grafici “noi siamo rappresentati dal verde”.

E questa è una bella notizia, infatti:

  • costo basso=poca zavorra;
  • poca zavorra=investimenti che possono correre più leggeri.

calcolo pensione affidabile

“Se vuoi restare aggiornato guarda sempre il prospetto riassuntivo del fondo pensione, e confrontalo con quanto riportato dalla COVIP.”

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

Significa che non ci sono tasse?

Pietro forse non sospettava che la serie di domande sarebbe andata avanti così, ma il sorseggiare del caffè con davanti gli occhi attenti dell’ascoltatore lo divertivano facendolo sentire un po’ professore, ma soprattutto professore “compreso e ascoltato”.

“Per la parte della tassazione e deducibilità, ti conviene affidarti a chi ne sa più di me, ma posso dirti una cosa: a chi non piacerebbe pagare meno tasse degli altri?”

Luca sorride, immaginando sin da subito un futuro sereno, senza pensieri finanziari e con la possibilità di potersi godere la vita al meglio.

Quando andrò in pensione?

“Bella domanda”, risponde Pietro.

“Quando e come andare in pensione può avere tante risposte, tutte diverse a seconda delle situazioni personali di ognuno di noi”.

Di solito, comunque è consigliabile:

  • Informarsi su siti istituzionali 

Sia per quanto riguarda l’informazione generale finanziaria, sia per quel che riguarda la pensione tradizionale.

  • Informarsi seguendo approfondimenti disponibili sul web che siano affidabili

Capire chi e cosa può aiutarci, le caratteristiche generali dei fondi complementari uno dei principali aiuti per integrare la pensione INPS ma addirittura,  in alcuni casi anche anticiparla (RITA Rendita Integrativa Temporanea Anticipata).

A questo punto scegliere la propria versione sartoriale ideale che chiamiamo “pensione facile” , cucita sulle nostre aspettative ed esigenze, sapendo che abbiamo:

  • sempre la possibilità di cambiare linea di investimento del fondo pensione;
  • sempre la possibilità di modificare la contribuzione in aumento o diminuzione e che restando almeno al minimo contributo volontario non perdiamo il versamento del datore di lavoro e tutti i vantaggi fiscali correlati;
  • la possibilità di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro appoggiandoci a quanto accantonato nel fondo pensione (rispettando certi requisiti) e rispondere così alla fatidica domanda “quando andrò in pensione?”
  • come unica scelta irreversibile solo quella di riportare in azienda il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) conferito al fondo pensione;
  • la forza dell’adesione collettiva che ci permette di tenere i costi sotto controllo, e avere sempre qualcuno che all’interno dei fondi pensione complementari guarda, verifica e controlla con i nostri stessi obiettivi.
  • un automatismo che una volta innescato, anche dimenticandosene, lavora per costruire un supporto al nostro futuro.

pensione facile

Pensione significa serenità

Tutto quel che riguarda la nostra pensione rimane sempre un qualcosa di complicato.

Per fortuna, però, c’è sempre chi può aiutarvi a rendere il tutto più semplice e facile del previsto.

Stiamo parlando del consulente previdenziale, l’unica figura di riferimento in grado di offrire soluzioni ai dubbi e risposte a tutte le domande del caso.

Avere più certezze e riferimenti a disposizione, così da valutare che scelte o percorsi intraprendere, renderà tutto più piaceovle.

E che siate Pietro o Luca, un consulente previdenziale saprà darvi le risposte a domande come:

  • qual è la mia età pensionabile?
  • come calcolo l’ importo netto della mia pensione?
  • questo calcolo della pensione è affidabile?
  • e come funziona il calcolo della pensione anticipata?

Grazie all’aiuto di un esperto come il consulente previdenziale sarà possibile valutare e scegliere secondo le proprie necessità, lontani da ansie o preoccupazioni, e vivere una vita dopo il lavoro al meglio!

Vuoi parlare con me? Prenota una call e scopri come migliorare i tuo investimenti

0Commenti

    Lascia un commento

    I nostri consulenti

    Tutti iscritti all’albo e indipendenti per vocazione, i nostri consulenti saranno al tuo servizio per farti raggiungere i tuoi obiettivi finanziari. Sono specializzati su risparmio, investimenti e protezione e ti proporranno le soluzioni più adeguate al tuo caso specifico e al tuo orizzonte temporale.

    Parla con un consulente
    Davide_Fabbricotti
    GiovanniMagrin.
    Letterio_Angalo
    ManuelBellomio
    DanieleApollinaro