HomeBlog3 investimenti nella green economy che convengono
investimenti green economy

3 investimenti nella green economy che convengono

Al giorno d’oggi gli investimenti green economy sembrerebbero diventato un vero e proprio cliché.

Chi, soprattutto in questo periodo di vacanze natalizie, non ha fatto qualche chiacchierata con l’amico o il parente di turno, il quale ha proposto come investire nel green?

Magari citando l’ambiente e la sostenibilità come la prossima, immediata, speculazione più interessante sul mercato?

Quali sono, però, le caratteristiche da prendere in considerazione quando si decide di inserire in portafoglio questa tipologia di settore?

In sintesi, come investire nella green economy?

Mifid e Green economy

Partiamo dalla componente legislativa.

Vi sarà ovviamente capitato, se avete un deposito titoli presso una banca od un intermediario finanziario, di aver risposto ad alcune domande e completato così il questionario Mifid che vi categorizza a seconda del vostro grado di esperienza, conoscenza in materia di investimenti.

Individuando inoltre il vostro grado di rischiosità in termini di volatilità degli investimenti da detenere in portafoglio.

Dal primo di agosto il legislatore ha introdotto una nuova domanda obbligatoria, a conclusione di questa intervista.

La domanda è la seguente:

“Fatto salvo che tutti gli strumenti utilizzati devono essere adeguati al Suo profilo Mifid; quanto è importante per Lei che gli strumenti e prodotti finanziari su cui andrà ad investire promuovano obiettivi di sostenibilità ambientale e/o sociale o che comunque considerino gli impatti negativi sui fattori di sostenibilità ambientale e/o sociale?”

Le quattro opzioni di risposta sono le seguenti:

  1. non è importante che vengano valutati tali aspetti
  2. ritengo che tali caratteristiche debbano essere secondarie nella selezione degli strumenti/prodotti
  3. se esistono strumenti equivalenti preferisco quelli che promuovano la sostenibilità ambientale/sociale
  4. se possibile, vorrei utilizzare strumenti che promuovono la sostenibilità ambientale/sociale anche a discapito di altre caratteristiche

green economy 2Quale risposta selezionare?

Questa domanda, all’interno del questionario, è caratterizzata da una rilevanza particolare e può incidere in modo significativo sulle raccomandazioni d’investimento che il consulente finanziario (sia autonomo/indipendente che bancario) sarà in grado di distribuire nella costruzione del vostro portafoglio d’investimento.

Rispondendo, infatti, a questa domanda scegliendo l’opzione a o b, sarà fondamentale raccomandare nel portafoglio quasi esclusivamente prodotti che contengano al proprio interno aziende allineate ai criteri ESG.

Prima di fare qualche esempio in merito a questa opzione, ripassiamo insieme cosa si intende per ESG e quali sono, ad oggi, le variabili principali che definiscono un’azienda come allineata a tali principi.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

Che cosa sono i criteri ESG

Quando si parla di ESG si fa riferimento ad un acronimo che sta per Environmental, Social and Governance.

Ovvero l’insieme di fattori che si prendono in considerazione quando si cerca di misurare la sostenibilità di un investimento o di un’azienda.

I fattori ESG altro non sono che criteri di misurazione. Tra i più importanti ci sono criteri di tipo:

ambientale, ovvero quanto e come un’azienda contribuisce alle sfide ambientali;

sociale, cioè come un’azienda tratta i propri dipendenti;

di governance, ovvero il modo in cui un’azienda è amministrata.

Alla base di tutto ciò c’è un concetto semplicissimo, cioè quello della finanza sostenibile.

Secondo essa le aziende in linea con i fattori ESG avrebbero maggiore probabilità di ottenere successo e quindi rendimenti più alti.

Alla luce di una situazione climatica molto difficile, non dobbiamo quindi sorprenderci se gli investimenti ESG e, in generale, tutti i tipi di investimenti sostenibili stanno riscontrando un successo sempre più notevole.

green economy

Quale fondo d’investimenti green economy a gestione passiva scegliere?

Ma entriamo nella pratica per capire nel dettaglio che cosa si intende per focus su criteri ESG.

Prendiamo ad esempio uno dei fondi investimenti green economy a gestione passiva che rientra nella categoria ESG e che potrebbe essere considerato in un portafoglio vincolato a tali criteri:

Amundi S&P 500 Equal Weight ESG Leaders UCITS ETF DR USD (A)

ISIN: IE000LAP5Z18

L’etf sopra citato replica in modo passivo l’indice S&P 500 Equal Weight ESG Leaders Select, che contiene le più grandi società statunitensi.

I titoli azionari inclusi sono filtrati a seconda dei criteri ESG (ambientali, sociali e di corporate governance).

Tutti i componenti hanno lo stesso peso.

L’allocazione del settore dell’indice è modificata all’allocazione settoriale del S&P 500 Equal Weight.

Il costo è contenuto, pari circa allo 0,18% all’anno e la replica è fisica.

Si tratta però di un etf relativamente giovane, nato nel maggio del 2022 e con una capitalizzazione di circa 300 milioni.

Richiedi l’analisi gratuita dei tuoi investimenti e scopri quanto puoi risparmiare ogni anno.

Migliori fondi di investimento green economy

Facendo una rapida comparazione con etf che segue lo stesso indice senza il “filtro” ESG, le differenze sono rilevanti.

Prendiamo l’iShares Core S&P 500 UCITS ETF (Acc)

ISIN: IE00B5BMR087

Questo è uno degli etf più capitalizzati che possiamo trovare sul mercato, con oltre 48 miliardi di dimensione ed un costo annuo pari allo 0,07%.

Entrando nel dettaglio di tale strumento, però, possiamo notare come contenga inevitabilmente alcuni parametri che non rientrano nelle linee guida dei principi green, ossia:

  • – l’1,10% delle aziende nel fondo sono state identificate da MSCI ESG Research come aventi un coinvolgimento in armi controverse, tra cui munizioni a grappolo, mine terrestri, armi all’uranio impoverito, armi biochimiche, laser accecanti, frammenti non rilevabili e ordigni incendiari.
  • – 0,68% delle aziende nel fondo sono state identificate da MSCI ESG Research come aventi un coinvolgimento in armi controverse, tra cui munizioni a grappolo, mine terrestri, armi all’uranio impoverito, armi biochimiche, laser accecanti, frammenti non rilevabili e ordigni incendiari.
  • – 0,76% delle aziende nel fondo sono state identificate da MSCI ESG Research come produttori di prodotti del tabacco.

Queste caratteristiche rendono questo strumento non idoneo ai criteri ESG e al filtro inserito dalla nuova direttiva Mifid.

green economy 1

Investire green economy

Ma questo filtro rende il portafoglio più redditizio e/o sicuro?

E’ chiaro che facendo una rapida comparazione tra quest’ultimo strumento e il precedente, che rispecchia a pieno i criteri ESG, le differenze sono piuttosto evidenti.

Probabilmente in futuro questo filtro sarà in grado di selezionare solo gli strumenti migliori, ad oggi però in termini oggettivi, si può classificare come un investimento più settoriale e di nicchia e, di conseguenza, con maggiori rischiosità specifiche.

E’ fondamentale, quindi, rientrare nelle percentuali corrette di inserimento all’interno di un portafoglio, per fare in modo che la pianificazione finanziaria sia coerente con i propri orizzonti d’investimento.

Se hai ancora dubbi su queste nuove modalità di investimento, basterà una consulenza finanziaria online per scoprire tutte le opportunità che girano attorno a questo mondo.

E voi, sapete come investire nel green?

 

Vuoi parlare con me? Prenota una call e scopri come migliorare i tuo investimenti

Asset class: cosa sono e perché sono importanti

Le asset class sono categorie di strumenti finanziari su cui è possibile investire che si differenziano in base a delle particolari caratteristiche. Nel mondo degli investimenti, le asset class rappresentano ogni bene materiale o immateriale che possa essere soggetto ad una valutazione economica. Le asset class si suddividono in Macro e Micro e come ogni […]

Guida ai conti deposito

Scopriamo cosa sono i conti deposito e come sfruttarli! Mi capita spesso, specialmente durante le analisi di portafoglio, di incontrare persone che sono estremamente interessate ad approfondire tematiche relative agli investimenti. Soprattutto per quanto riguarda gli ETF migliori o i migliori momenti per investire. Si tratta, come dicevo, di persone che hanno già investimenti. Vi […]

Polygon matic: come investire? 4 consigli

Polygon Matic: come investire? 5 consigli Matic è ad oggi una delle cripto più importanti ed interessanti del panorama, infatti non per nulla risulta essere la decima per capitalizzazione. Se state pensando di inserirla nel vostro wallet è bene però aver chiaro il suo funzionamento e i suoi obiettivi. Capisci cos’è Polygon Matic Prima di […]