header_small

Contributi pensionistici

Torna al glossario

I contributi pensionistici rappresentano una parte fondamentale del sistema finanziario. I contributi sono versati da lavoratori e datori di lavoro per garantire un reddito stabile in pensione. Questo articolo esplora in dettaglio i contributi pensionistici, spiegando come funzionano, come vengono calcolati e come influenzano la pensione finale. Il sistema pensionistico è un elemento chiave della sicurezza finanziaria a lungo termine. I contributi pensionistici sono fondamentali per far sì che i lavoratori abbiano un reddito stabile dopo il pensionamento. 

Definizione di contributi pensionistici

I contributi pensionistici sono somme di denaro versate a un ente previdenziale obbligatorio (per esempio ad INPS o una delle Casse dei liberi professionisti) oppure ad un Fondo pensione complementare (Fondi pensione negoziali, Fondi pensione aperti e PIP riconosciuti dalla COVIP). Questi contributi possono provenire sia dal lavoratore che dal datore di lavoro. Nel caso della previdenza obbligatoria il contributo è dovuto per legge ed è a carico di entrambe le parti (una quota minore a carico del lavoratore e una maggiore a carico dell’azienda); nel caso della previdenza complementare il contributo è facoltativo e dipende dalla volontà delle parti (se il lavoratore aderisce a un Fondo pensione negoziale, anche il datore di lavoro sarà obbligato a versare una quota a suo carico). Se il lavoratore è autonomo o libero professionista il versamento della contribuzione obbligatoria è totalmente a suo carico. Dal momento che potrà aderire solo a Fondi pensione aperti, anche la contribuzione facoltativa in previdenza complementare sarà tutta a suo carico. Nella previdenza complementare il denaro versato viene poi investito, con l’obiettivo di generare un reddito stabile per il lavoratore una volta raggiunta l’età pensionabile. Nella previdenza obbligatoria il denaro è in carico all’ente previdenziale e non viene investito sui mercati finanziari. Esistono, quindi, vari tipi di contributi pensionistici, tra cui i contributi obbligatori, i contributi volontari e i contributi del datore di lavoro. I contributi obbligatori sono quelli che i lavoratori devono versare come parte del sistema pensionistico statale. I contributi volontari sono quelli che i lavoratori possono scegliere di versare oltre l’importo obbligatorio. I contributi del datore di lavoro sono quelli che il datore di lavoro versa a nome del lavoratore.

Contributi obbligatori

I contributi obbligatori sono una parte fondamentale del sistema pensionistico. Questi contributi sono versati dai lavoratori e sono calcolati come una percentuale del loro reddito. L’importo esatto varia a seconda del paese e del tipo di lavoro, in Italia il prelievo contributivo in genere è compreso tra il 9% e il 10% dello stipendio annuo lordo per i lavoratori dipendenti e tra il 10% e il 33% per i lavoratori autonomi. Il denaro versato come contributi obbligatori viene poi incassato dall’ente previdenziale pubblico. L’obiettivo è generare un reddito stabile per il lavoratore una volta raggiunta l’età pensionabile. Questo reddito è noto come pensione.

Contributi volontari

I contributi volontari sono quelli che i lavoratori possono scegliere di versare oltre l’importo obbligatorio. Questi contributi possono essere utilizzati per aumentare la pensione finale o per coprire eventuali lacune nei contributi obbligatori. Esistono vari motivi per cui un lavoratore potrebbe scegliere di versare contributi volontari. Ad esempio, potrebbe voler garantire un reddito più elevato in pensione, o potrebbe voler coprire un periodo in cui non ha versato contributi obbligatori. In più, in alcuni paesi i contributi volontari possono essere deducibili dalle tasse, il che può fornire un ulteriore incentivo.

Contributi del datore di lavoro

I contributi del datore di lavoro sono quelli che il datore di lavoro versa a nome del lavoratore. Questi contributi sono calcolati come una percentuale dello stipendio del lavoratore e vengono versati direttamente all’ente previdenziale. I contributi volontari possono essere utili per raggiungere un certo numero di anni di versamenti e andare in pensione prima. C’è, però, anche la possibilità di riscattare dei periodi: per esempio il riscatto della laurea, che ti fa andare in pensione prima e con più soldi.

Calcolo dei contributi pensionistici

Il calcolo dei contributi pensionistici può essere un processo complesso. Esso dipende da vari fattori, tra cui il tipo di lavoro, l’età del lavoratore, il livello di reddito e le leggi del paese. In generale sono calcolati come una percentuale del reddito del lavoratore. Questa percentuale varia a seconda del paese e del tipo di lavoro, ma in totale in Italia è compresa tra il 10% e il 33%. In altri paesi, la percentuale può essere più alta per i lavoratori con redditi più elevati.

Contributi obbligatori

I contributi obbligatori sono calcolati come una percentuale del reddito del lavoratore. Questa percentuale è stabilita dalla legge e varia a seconda del paese e del tipo di lavoro. Per calcolare l’importo dei contributi obbligatori, si moltiplica la percentuale per il reddito del lavoratore. Per esempio, se la percentuale è del 10% e la retribuzione annua lorda è di 30.000 euro, l’importo dei contributi obbligatori sarà di 3.000 euro. 

Contributi volontari

Per contributi volontari possono essere destinati alla previdenza obbligatoria (all’INPS o alla propria cassa previdenziale) o alla previdenza complementare. Nel primo caso, si possono destinare delle risorse finanziarie per coprire dei periodi vuoti, sprovvisti di contribuzione da lavoro, al fine di aumentare l’anzianità contributiva ed andare in pensione prima. Nel secondo caso, i contributi sono sempre volontari: tutte le somme destinate al proprio Fondo pensione sono generalmente facoltativi. Pertanto sono calcolati in modo diverso dai contributi obbligatori: invece di essere basati su una percentuale del reddito, sono basati sull’importo che il lavoratore sceglie di versare.

Contributi del datore di lavoro

I contributi del datore di lavoro sono calcolati come una percentuale del reddito del lavoratore. Questa percentuale è stabilita dal datore di lavoro e può variare a seconda del paese e del tipo di lavoro. Per calcolare l’importo dei contributi del datore di lavoro, si moltiplica la percentuale per il reddito del lavoratore: se la percentuale è del 23% e il reddito del lavoratore è di 30.000 euro, l’importo dei contributi del datore di lavoro sarà di 6.900 euro.

Impatto dei contributi pensionistici sulla pensione finale

I contributi pensionistici hanno un impatto significativo sulla pensione finale. In generale, più alti sono i contributi, più alta sarà la pensione. Tuttavia, l’importo esatto della pensione dipende da vari fattori, tra cui l’età del lavoratore, il tipo di lavoro, il livello di reddito e le leggi del paese. La pensione finale è calcolata in base all’importo totale dei contributi versati e al rendimento degli investimenti. In generale più alti sono i contributi e più alto è il rendimento degli investimenti, più alta sarà la pensione.

Contributi obbligatori

I contributi obbligatori hanno un impatto diretto sulla pensione finale. In generale, più alti sono i contributi obbligatori, più alta sarà la pensione. L’importo esatto della pensione, però, dipende anche dal sistema di calcolo applicato e dagli indici di rivalutazione della pensione obbligatoria. In questo caso il montante individuale contributivo viene rivalutato anno per anno per l’indice di capitalizzazione pari alla variazione media quinquennale del PIL. Nel sistema di calcolo contributivo una della variabili da tenere in conto è anche l’andamento dell’economia italiana che influisce sugli importi di pensione. 

Contributi volontari

I contributi volontari possono avere un impatto significativo sulla pensione finale. Di norma, più alti sono i contributi destinati al proprio Fondo pensione, più alta sarà la pensione integrativa maturata. Ciononostante, l’importo esatto della pensione dipende anche dal rendimento degli investimenti e dall’età di accesso alla pensione. Il rendimento degli investimenti è il guadagno o la perdita realizzata sugli investimenti del fondo pensione. Questo rendimento può variare a seconda delle condizioni del mercato e delle decisioni di investimento del fondo. In generale, più alto è il rendimento degli investimenti, più alta sarà la pensione.

Contributi del datore di lavoro

I contributi del datore di lavoro possono avere un impatto significativo sulla pensione finale: più alti sono i contributi del datore di lavoro, più alta sarà la pensione. Tuttavia, l’importo esatto della pensione dipende anche dal sistema di calcolo applicato per legge. Per i contribuenti del sistema contributivo iscritti dal 01/01/1996, esiste un massimale: una soglia massima oltre la quale non è più previsto il prelievo contributivo. Detto massimale è variabile di anno in anno: per il 2024 è pari a €119.650. Oltre questa soglia massima né il datore di lavoro né il lavoratore sono tenuti a versare la quota di contribuzione obbligatoria dovuta ad INPS. 

Impatto dei contributi pensionistici sulle tasse

I contributi pensionistici possono avere un impatto significativo sulle tasse. In molti paesi, i contributi pensionistici sono deducibili dalle tasse, il che significa che possono ridurre l’importo del reddito imponibile. Normalmente, i contributi pensionistici sono deducibili dalle tasse fino a un certo limite. Questo limite è stabilito dalla legge e varia a seconda del paese e del tipo di lavoro. In alcuni paesi, il limite può essere più alto per i lavoratori con redditi più elevati.

Contributi obbligatori

I contributi obbligatori sono generalmente deducibili dalle tasse. Questo significa che possono ridurre l’importo del reddito imponibile, il che può ridurre l’importo delle tasse da pagare. Tuttavia, l’importo esatto della deduzione dipende dalle leggi del paese. In certe realtà, l’importo dei contributi obbligatori che può essere dedotto dalle tasse è limitato. Ciò viene  stabilito dalla legge e varia a seconda del paese e del tipo di lavoro.

Contributi volontari

I contributi volontari possono essere deducibili dalle tasse, a seconda delle leggi del paese. Questo significa che possono ridurre l’importo del reddito imponibile, il che può ridurre l’importo delle tasse da pagare. Tuttavia, l’importo esatto della deduzione dipende dalle leggi del paese. Anche in questo caso, l’importo dei l’importo dei contributi volontari che può essere dedotto dalle tasse è limitato e varia a seconda del paese.

Conclusione

I contributi pensionistici sono una parte fondamentale del sistema finanziario. Essi forniscono un reddito stabile in pensione e possono avere un impatto significativo sulle tasse e sulle decisioni di investimento. Comprendere come funzionano i contributi pensionistici e come vengono calcolati può aiutare a prendere decisioni informate sul futuro finanziario. Sebbene i contributi pensionistici possano sembrare complicati, in realtà sono un concetto abbastanza semplice. Sono semplicemente somme di denaro versate all’INPS, alla propria cassa previdenziale o in un fondo pensione, con l’obiettivo di generare un reddito stabile in pensione. 

Vuoi migliorare la tua situazione previdenziale accedendo alla più vasta raccolta in italia di risorse gratuite sulle pensioni? Accedi al caveau delle pensioni.

a
b
c
d
e
f
i
k
l
m
o
p
r
s
t
u
v
z
a
Asset Allocation
L’allocazione degli asset è un termine fondamentale nel mondo della finanza. Si riferisce alla strategia di investimento che mira a bilanciare il rischio e il rendimento distribuendo le risorse di un portafoglio tra diverse categorie di investimenti, come azioni, obbligazioni, materie prime, investimenti alternativi e liquidità. Questa strategia di investimento è basata sulla premessa che […]
Leggi tutto
Asset Class
La classe di attività o Asset Class è un termine ampiamente utilizzato nel campo della finanza per raggruppare investimenti che presentano caratteristiche simili. Questa classificazione è fondamentale per la costruzione di un portafoglio di investimenti equilibrato e diversificato.  Ogni Asset Class ha un comportamento diverso rispetto alle variazioni del mercato, e quindi, una diversa tolleranza […]
Leggi tutto
Asset finanziari
Gli asset finanziari, o semplicemente “attività”, rappresentano un elemento fondamentale nel mondo della finanza. Questi possono assumere molte forme, tra cui azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento, opzioni, futures, e molto altro ancora. In questo articolo esploreremo in dettaglio cosa sono gli asset finanziari, come funzionano, e come vengono utilizzati nel contesto della finanza. Per […]
Leggi tutto
Azioni
L’azione è un termine comune nel mondo della finanza, ma la sua comprensione completa richiede una conoscenza approfondita di vari concetti e terminologie. In questo articolo esploreremo in dettaglio il significato e l’importanza delle azioni nel contesto della finanza. Definizione di azione Un’azione è una unità di proprietà o un interesse economico in una società […]
Leggi tutto
b
Borsa Italiana
La Borsa Italiana, nota anche come Piazza Affari, è la principale borsa valori in Italia. È situata a Milano e rappresenta il luogo  dove vengono scambiati titoli come azioni, obbligazioni e derivati. Questo glossario dettagliato esplorerà i vari aspetti della Borsa Italiana e spiegherà i termini e i concetti chiave nel campo della finanza. È […]
Leggi tutto
BOT
Il termine BOT in finanza si riferisce ad un software automatizzato progettato per eseguire specifiche operazioni finanziarie. Questi BOT possono variare da semplici strumenti di calcolo a sofisticati algoritmi di trading che possono analizzare e reagire a tendenze di mercato in tempo reale. In questo glossario, esploreremo in dettaglio il concetto di BOT finanziari, le […]
Leggi tutto
BTP
Il termine BTP è un acronimo che sta per Buoni del Tesoro Poliennali. Questi sono titoli di stato emessi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano. Il BTP è uno strumento finanziario utilizzato dal governo per finanziare il debito pubblico. In questa pagina esploriamo in dettaglio il concetto di BTP, la sua rilevanza nel settore […]
Leggi tutto
Buoni fruttiferi postali
I buoni fruttiferi postali (BFP) sono strumenti di investimento a reddito fisso emessi da Poste Italiane. Questi titoli di debito, garantiti dallo Stato italiano, offrono agli investitori un ritorno garantito sul loro investimento per un periodo di tempo prestabilito. Il termine buoni fruttiferi postali deriva dal fatto che questi strumenti di investimento sono emessi e […]
Leggi tutto
c
Cambi valutari
Il termine cambi valutari si riferisce alla pratica di scambiare una valuta con un’altra. Questo è un concetto fondamentale nel mondo della finanza e dell’economia, in particolare nel contesto del commercio internazionale e degli investimenti. In questo articolo, esploreremo in dettaglio il concetto di cambi valutari, le sue varie sfaccettature e la sua importanza nel […]
Leggi tutto
CCT
Il termine CCT nel contesto finanziario si riferisce ai Certificati di Credito al Tesoro, sono emessi dallo Stato italiano e rappresentano una forma di debito pubblico. Sono strumenti  di debito a medio e lungo termine. Ciò significa che quando investi in un Certificato di Credito del Tesoro, stai essenzialmente prestando denaro allo Stato italiano per […]
Leggi tutto
Certificates
I certificati sono strumenti finanziari derivati che consentono agli investitori di partecipare all’andamento di un sottostante, come un indice di mercato, un singolo titolo, una materia prima, ecc. Essi sono emessi da banche e altre istituzioni finanziarie e offrono un ritorno potenziale basato sull’andamento del sottostante. Questo articolo esplora in dettaglio il concetto di certificati […]
Leggi tutto
CONSOB
Cosa vuol dire Consob? Consob è un acronimo che significa Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Cos’è la Consob? La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa è un’autorità amministrativa italiana istituita nel 1974 come organo indipendente con lo scopo di tutelare gli investitori e garantire la trasparenza e l’efficienza dei mercati […]
Leggi tutto
Consulente Finanziario Indipendente
Un consulente finanziario indipendente è un professionista che offre consulenza finanziaria ai clienti su una vasta gamma di argomenti finanziari. Questo termine è spesso usato nel contesto della pianificazione finanziaria e dell’investimento. Un consulente finanziario indipendente è un consulente che non è legato a nessuna società finanziaria o prodotto e può quindi offrire una consulenza […]
Leggi tutto
Consulenza Finanziaria Indipendente
Che cos’è la Consulenza Finanziaria Indipendente? Prima di spiegare cos’è la consulenza finanziaria indipendente bisogna fare una doverosa distinzione tra la consulenza finanziaria tradizionale (fatta dalla banca) e la consulenza finanziaria indipendente. In questo caso un semplice aggettivo può fare davvero la differenza, soprattutto quando si parla di mettere mano ai risparmi di una vita. […]
Leggi tutto
Conto deposito
Il conto deposito è un tipo di conto bancario che permette ai titolari di depositare fondi e guadagnare interessi su tale deposito. Questo prodotto finanziario è molto utilizzato nel mondo degli investimenti e comprendere il suo funzionamento può essere fondamentale per la gestione efficace delle finanze personali. Questa voce di glossario si propone di fornire […]
Leggi tutto
Contributi pensionistici
I contributi pensionistici rappresentano una parte fondamentale del sistema finanziario. I contributi sono versati da lavoratori e datori di lavoro per garantire un reddito stabile in pensione. Questo articolo esplora in dettaglio i contributi pensionistici, spiegando come funzionano, come vengono calcolati e come influenzano la pensione finale. Il sistema pensionistico è un elemento chiave della […]
Leggi tutto
Controvalore
Il termine controvalore è un concetto fondamentale nel mondo della finanza. Si riferisce al valore di un bene o di un servizio espresso in termini di un’altra valuta o di un altro bene. In altre parole, il controvalore è il valore che un bene o un servizio ha in termini di un altro. Questo concetto […]
Leggi tutto
CTZ
Il termine CTZ nell’ambito finanziario si riferisce ai Certificati del Tesoro Zero Coupon, un tipo di titolo di stato emesso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano. Questi titoli, come suggerisce il nome, non pagano interessi periodici, ma vengono emessi con uno sconto rispetto al valore nominale e rimborsati al valore nominale alla scadenza. In […]
Leggi tutto
Cumulo dei contributi
Il cumulo dei contributi è un termine finanziario italiano che si riferisce alla possibilità di sommare gratuitamente i contributi previdenziali versati da parte di un un individuo nel corso della sua vita lavorativa. Questo articolo esplora in dettaglio il concetto di cumulo dei contributi, le sue implicazioni finanziarie e come viene applicato nel contesto della […]
Leggi tutto
d
Debito pubblico italiano
Il debito pubblico italiano è un tema molto delicato e di grande rilevanza in ambito finanziario e non solo. In estrema semplificazione, si tratta della somma totale di denaro che il governo italiano deve a privati, aziende e governi stranieri. Questa voce di glossario andrà ad esplorare la questione del debito pubblico italiano analizzandone le […]
Leggi tutto
Deflazione
La deflazione è un termine economico che si riferisce a un calo generale dei prezzi dei beni e dei servizi in un’economia durante un periodo di tempo prolungato. Questo fenomeno si verifica quando l’inflazione è negativa, cioè inferiore allo zero percento. La deflazione è l’opposto dell’inflazione, che è un aumento generale dei prezzi. Può sembrare […]
Leggi tutto
Dividendo
Il dividendo è un termine chiave nel mondo della finanza che si riferisce al pagamento effettuato da una società ai suoi azionisti, solitamente sotto forma di distribuzione di utili. Questo è una parte essenziale della strategia di investimento per molti investitori, in quanto fornisce un flusso di reddito oltre alla potenziale crescita del capitale. Comprendere […]
Leggi tutto
e
Età pensionabile
L’età pensionabile è un termine chiave nel mondo della finanza e della previdenza sociale. Si riferisce all‘età minima alla quale un individuo può iniziare a ricevere i benefici pensionistici dal suo fondo pensione o dal sistema di previdenza sociale del suo paese. Questo concetto è fondamentale per la pianificazione finanziaria e la sicurezza finanziaria a […]
Leggi tutto
ETC
L’ETC, o Exchange Traded Commodity, è un tipo di prodotto finanziario che consente agli investitori di partecipare all’andamento dei prezzi delle materie prime senza dover possedere fisicamente la merce. In questo articolo esploriamo in dettaglio il concetto di ETC, la sua struttura, il suo funzionamento, i vantaggi e i rischi associati, e come può essere […]
Leggi tutto
ETF
Exchange Traded Fund È un fondo d’investimento negoziato in Borsa come un’azione ed ha l’obiettivo di replicare un indice di riferimento (in inglese benchmark) come ad esempio il FTSE MIB o lo S&P 500, ecc. e con una gestione totalmente passiva. Un ETF ha sia le caratteristiche di un’azione sia quelle di un fondo e […]
Leggi tutto
f
Fondi azionari
I fondi azionari rappresentano una categoria di investimento molto popolare nel mondo della finanza. Questi fondi sono costituiti da un insieme di azioni di diverse società, che vengono gestite da un gestore di fondi professionale. L’obiettivo principale di un fondo azionario è quello di generare un rendimento per gli investitori attraverso l’apprezzamento del capitale e […]
Leggi tutto
Fondi comuni di investimento
I fondi comuni di investimento sono strumenti finanziari che consentono agli investitori di mettere in comune i loro soldi per investire in una varietà di attività finanziarie. Questi possono includere azioni, obbligazioni, titoli di stato e altro ancora. La voce in questione del glossario illustrerà il concetto di fondi comuni di investimento, fornendo una guida […]
Leggi tutto
Fondo pensione
Il fondo pensione è un termine finanziario che si riferisce a un piano di risparmio a lungo termine, progettato per fornire un reddito durante la pensione. Questi fondi sono generalmente alimentati sia dai datori di lavoro che dai dipendenti attraverso contributi regolari, ma possono fare un fondo pensione anche i lavoratori autonomi e chi non […]
Leggi tutto
FTSE MIB
Il FTSE MIB, noto anche come FTSE Italia Borsa Italiana, è l’indice di riferimento del mercato azionario italiano. Questo indice misura le performance delle 40 principali società quotate sulla Borsa Italiana, fornendo un indicatore chiave della salute economica del paese. Il termine FTSE MIB è un acronimo di Financial Times Stock Exchange Milano Indice di […]
Leggi tutto
Futures
Nel mondo della finanza, i futures sono strumenti finanziari derivati che obbligano le parti a comprare o vendere un bene a un prezzo prestabilito in una data futura. Esploriamo in dettaglio il concetto di futures, la loro origine, il loro funzionamento, i loro usi, i rischi associati. I futures sono utilizzati sia per scopi di […]
Leggi tutto
i
Inflazione
L’inflazione è un termine economico che descrive un aumento generale dei prezzi in un’economia nel tempo. Quando l’inflazione è presente, ogni unità di valuta acquista meno beni e servizi. È un fenomeno economico che ha un impatto significativo sulla vita quotidiana delle persone, influenzando le decisioni di spesa, risparmio e investimento. Questo articolo esplora in […]
Leggi tutto
k
KID e KIID
La finanza è un campo vasto e complesso che copre una serie di argomenti, da investimenti e prestiti a gestione del rischio e pianificazione della pensione. Il termine kid e kiid si riferisce a due documenti chiave nel campo della finanza: il Documento Informativo Chiave (KID) e il Documento Informativo Chiave per gli Investitori (KIID). […]
Leggi tutto
l
Leva finanziaria
La leva finanziaria è uno strumento molto utilizzato nel mondo della finanza per aumentare il potenziale ritorno sugli investimenti. Questo termine, spesso tradotto come “financial leverage” in inglese, si riferisce all’uso del debito per finanziare un’operazione di investimento con l’obiettivo di aumentare i potenziali rendimenti. È importante notare che l’uso della leva finanziaria comporti anche […]
Leggi tutto
m
Mercati finanziari
I mercati finanziari sono una componente fondamentale dell’economia globale. Essi forniscono un mezzo attraverso il quale i risparmiatori possono investire i loro fondi in imprese e progetti governativi. Questo articolo esplora in profondità i vari aspetti dei mercati finanziari, fornendo una guida completa per comprendere come funzionano e come influenzano l’economia globale. Il termine mercati […]
Leggi tutto
MiFID
La direttiva MiFID (Markets in Financial Instruments Directive) è una legge dell’Unione Europea che regola le attività di investimento e i mercati finanziari. Questa direttiva è stata introdotta per aumentare la concorrenza e la protezione dei consumatori nei servizi di investimento. La direttiva MiFID è un elemento fondamentale del piano di azione dei servizi finanziari […]
Leggi tutto
o
Obbligazioni
Le obbligazioni sono uno strumento finanziario fondamentale nel mondo della finanza. Questo articolo si propone di spiegare in dettaglio cosa sono le obbligazioni, come funzionano, quali sono i loro tipi e come vengono utilizzate nel contesto finanziario. Le obbligazioni sono essenzialmente dei prestiti che le aziende o i governi emettono, per raccogliere capitali. Quando acquisti […]
Leggi tutto
p
Pensione
La pensione è un termine ampiamente utilizzato nel campo della finanza per riferirsi a un tipo di reddito che una persona riceve dopo il ritiro dal lavoro. Questo articolo esplora in dettaglio il concetto di pensione, i suoi diversi tipi, come funziona e altri aspetti correlati. È importante notare che la pensione è un aspetto […]
Leggi tutto
Pensione anticipata
La pensione anticipata è un termine finanziario che si riferisce alla decisione di un individuo di ritirarsi dal lavoro e iniziare a ricevere i benefici della pensione prima dell’età pensionabile standard. Questa scelta può essere motivata da vari fattori, tra cui la salute, le circostanze personali o le condizioni economiche. Tuttavia, la pensione anticipata comporta […]
Leggi tutto
Pensione di vecchiaia
La pensione di vecchiaia è un tipo di beneficio previdenziale che viene erogato a una persona quando raggiunge un’età specifica, generalmente stabilita per legge. Questo tipo di pensione è una componente fondamentale del sistema di sicurezza sociale di molti paesi, compresa l’Italia, ed è progettata per fornire un reddito di sostegno alle persone anziane che […]
Leggi tutto
Pensione integrativa
La pensione integrativa è un sistema di risparmio a lungo termine che permette di accumulare risorse durante il periodo di attività lavorativa, per poi utilizzarle nel periodo di pensionamento, integrando così la pensione erogata dal sistema obbligatorio. Questo articolo si propone di spiegare in dettaglio il concetto di pensione integrativa, i suoi vantaggi e svantaggi, […]
Leggi tutto
PIL
Il termine PIL è un acronimo che sta per Prodotto Interno Lordo. È uno dei concetti più fondamentali nel campo della finanza e dell’economia. Il PIL rappresenta il valore totale di tutti i beni e servizi prodotti all’interno di un paese in un determinato periodo di tempo, solitamente un anno. È un indicatore chiave della […]
Leggi tutto
Plusvalenze e minusvalenze
Nel mondo della finanza, le parole minusvalenze e plusvalenze sono termini fondamentali che si riferiscono a perdite e guadagni realizzati su un investimento. Sono essenziali per comprendere il funzionamento dei mercati finanziari e per prendere decisioni di investimento consapevoli. Questo glossario dettagliato esplora in profondità i concetti di minusvalenze e plusvalenze, spiegando come vengono calcolati, […]
Leggi tutto
r
Rating
Il termine rating nel campo della finanza si riferisce alla valutazione della solvibilità di un’entità economica, come un’azienda o un paese. Questa valutazione è di solito eseguita da un’agenzia di rating indipendente, come Standard & Poor’s, Moody’s o Fitch. Il rating può avere un impatto significativo sulla capacità di un’entità di ottenere finanziamenti e sul […]
Leggi tutto
Recessione
La recessione è un termine economico che si riferisce a un periodo di declino economico generale che dura più di pochi mesi. È un fenomeno naturale del ciclo economico che ha un impatto significativo sulle finanze a livello globale, nazionale e individuale. Questo articolo esplora in profondità il concetto di recessione, spiegandone le cause, i […]
Leggi tutto
Riforma delle pensioni
La riforma delle pensioni è un argomento complesso e multiforme che riguarda l’intero sistema finanziario e sociale di un paese. Questo termine si riferisce a un insieme di modifiche legislative e normative che vengono attuate per modificare il sistema pensionistico esistente. Queste modifiche possono riguardare vari aspetti, come l’età pensionabile, l’importo delle pensioni, il metodo […]
Leggi tutto
Rischio di mercato
Il rischio di mercato è un concetto molto rilevante nel campo della finanza. Si riferisce alla possibilità di subire perdite finanziarie a causa delle fluttuazioni nei valori di mercato di specifici strumenti finanziari o portafogli. Questo articolo esplorerà in dettaglio il concetto di rischio di mercato, le sue cause, i suoi effetti e le strategie […]
Leggi tutto
s
Sistema pensionistico pubblico
Il sistema pensionistico pubblico è un elemento fondamentale del sistema di welfare di un paese, progettato per fornire un reddito stabile a coloro che non sono più in grado di lavorare a causa dell’età o della disabilità. In Italia, il sistema pensionistico pubblico è gestito dall’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale). Questo articolo esplora in […]
Leggi tutto
Spread
Nel mondo della finanza lo spread è un termine che può assumere vari significati a seconda del contesto in cui viene utilizzato. In generale, si riferisce alla differenza tra due tassi di interesse, prezzi o rendimenti. Questa voce di glossario esplorerà in dettaglio il concetto di spread, i suoi vari usi e applicazioni nel campo […]
Leggi tutto
Stagflazione
La stagflazione è un termine economico che descrive una situazione in cui l’inflazione e la stagnazione economica si verificano simultaneamente e rimangono invariate per un periodo di tempo significativo. Questo fenomeno è considerato anomalo, poiché l’inflazione e la stagnazione sono generalmente considerate condizioni economiche contraddittorie. La stagflazione è un fenomeno economico complesso che può avere […]
Leggi tutto
t
Tapering
Il tapering è un termine utilizzato nel settore finanziario per descrivere la riduzione graduale delle politiche di stimolo monetario attuate da una banca centrale. Questo processo di riduzione è spesso associato alla Federal Reserve degli Stati Uniti, ma può essere applicato a qualsiasi banca centrale che sta cercando di ritirare o ridurre le misure di […]
Leggi tutto
Tasso di cambio
Il tasso di cambio è un concetto fondamentale nel mondo della finanza internazionale. Rappresenta il valore di una valuta rispetto a un’altra e può influenzare una serie di decisioni economiche, da investimenti a viaggi all’estero. Questo articolo esplora in dettaglio il concetto di tasso di cambio, le sue varie forme e come viene determinato. Il […]
Leggi tutto
TFR
Il termine TFR è un acronimo che sta per Trattamento di Fine Rapporto. Si tratta di una somma di denaro che l’azienda deve al dipendente alla fine del rapporto di lavoro. Questo concetto è fondamentale nel mondo della finanza, in particolare nella finanza aziendale e nella gestione delle risorse umane. Il TFR è un elemento […]
Leggi tutto
u
US PERSON
Cosa si intende con US Person? Per U.S. Person intendiamo soggetti residenti negli Stati Uniti, società di capitali e di persone di diritto statunitense. Requisiti per essere US Person: Qualsiasi persona giuridica o fisica statunitense che alternativamente ha la nazionalità statunitense (nazionalità unica, doppia o plurima); Ha lo statuto di residente estero negli Stati Uniti; […]
Leggi tutto
v
Valore nominale
Il valore nominale è un termine chiave nel mondo della finanza, che si riferisce al valore facciale o al valore dichiarato di un titolo finanziario. Questo valore è determinato al momento dell’emissione del titolo e non cambia nel tempo, indipendentemente dalle fluttuazioni del mercato. Il valore nominale è un concetto fondamentale per comprendere come funzionano […]
Leggi tutto
Volatilità
La volatilità è un termine chiave nel mondo della finanza, che indica la velocità con cui il prezzo di un asset, come un’azione o un’opzione, si muove per un set di rendimenti nel tempo. Si misura in base alla deviazione standard dei rendimenti annualizzati e si esprime in percentuale ed è un indicatore del rischio […]
Leggi tutto
z
Zero coupon
Il termine zero coupon è un concetto fondamentale nel mondo della finanza. Si riferisce a un tipo di obbligazione o titolo di debito che non paga interessi periodici al detentore. Viene emesso a un prezzo inferiore al valore nominale e rimborsato al valore nominale alla scadenza. Questo articolo esplora in dettaglio il concetto di zero […]
Leggi tutto