Rectangle 269

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE IoInvesto SCF S.r.l.

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE IoInvesto SCF S.r.l.

1. PREMESSA

1.1. Ai sensi dell’art. 165 del Regolamento adottato con Delibera CONSOB 20307/2018 c.d. “Regolamento Intermediari”, IoInvesto SCF S.r.l. (“IoInvesto” o “Società”) fornisce, con la presente Informativa precontrattuale (“Informativa”), informazioni circa la natura e le caratteristiche dei servizi e delle attività prestate dalla Società (meglio definiti nel successivo art. 4, di seguito i “Servizi”) alla propria clientela in conformità con quanto richiesto dalla normativa applicabile.
1.2. La seguente Informativa è messa a disposizione dei Clienti e dei potenziali clienti (“Destinatari”) prima che questi siano vincolati da un accordo per la prestazione del Servizio o comunque prima della sua prestazione.
1.3. I Destinatari sono invitati a leggere quanto segue prima di prendere qualsiasi decisione inerente alla stipula di un contratto per uno dei Servizi offerti da IoInvesto.

La seguente Informativa precontrattuale descrive la natura e le caratteristiche dei Servizi consulenziali offerti da IoInvesto. Clienti e potenziali clienti sono invitati a prenderne visione prima di stipulare il Contratto o prima di fruire del singolo Servizio.

2. INFORMAZIONI e AUTORIZZAZIONI DELLA SOCIETÀ

2.1. Si riportano di seguito i dati relativi alla Società:

  • Denominazione: IOINVESTO SCF S.r.l.
  • Sede legale: Viale Montenero n. 78/80 – 20135 Milano (MI)
  • P.IVA e C.F.: 04462930167
  • N. REA: MI-2654937
  • Sito web: www.ioinvesto.net
  • E-mail: info@ioinvesto.net
  • PEC: ioinvestoscf@pec.it
  • Telefono: 0254079537

2.2. Si riportano di seguito i dati identificativi dell’autorizzazione rilasciata alla Società:

  • Autorità di vigilanza finanziaria competente che ha autorizzato e regolamentato l’attività della Società: Organismo di Vigilanza dell’Albo unico dei Consulenti Finanziari (“OCF”)
  • Riferimenti e contatti dell’Autorità OCF: https://www.organismocf.it/portal/web/portale-ocf/contatti
  • Delibera di iscrizione n. 1533 del 30/11/2020 nella sezione riservata alle “Società di Consulenza Finanziaria” (“SCF”) dell’Albo unico dei Consulenti Finanziari ai sensi dell’art. 146 e ss. del Regolamento Intermediari e dell’art. 31, c.4 del D.Lgs. 58/1998 (“TUF”)

IoInvesto (di cui sono riportati i recapiti) è iscritta nella sezione “Società di Consulenza Finanziaria” (“SCF”) dell’Albo unico dei Consulenti Finanziari (“OCF”).

3. LINGUA e METODI DI COMUNICAZIONE UTILIZZATI

3.1. I documenti, contrattuali e non, scambiati tra IoInvesto e la propria clientela, ai fini dell’esercizio dei Servizi, saranno redatti in lingua italiana, fatto salvo l’impiego di denominazioni o termini in lingua straniera generalmente diffuse in ambito finanziario o utilizzate in modo analogo alla normativa di riferimento.
3.2. Le informazioni comunicate a IoInvesto e rese dalla Società, nell’ambito dei Servizi, dovranno essere in lingua italiana.
3.3. Qualsiasi comunicazione, notifica e/o dichiarazione sarà effettuata preferibilmente su supporto durevole ed in formato elettronico a mezzo e-mail e/o PEC (in fase contrattuale il Cliente comunicherà un indirizzo valido e personale, impegnandosi a comunicare eventuali variazioni durante il rapporto), salvo diversamente previsto dalla legge/regolamentazione
applicabile.

Ogni genere di comunicazione intercorsa da e a IoInvesto sarà in lingua italiana. La Società prediligerà le comunicazioni in formato elettronico a mezzo e-mail o PEC.

4. ATTIVITÀ e SERVIZI PRESTATI

4.1. IoInvesto SCF S.r.l. è una Società di Consulenza Finanziaria indipendente non appartenente a gruppi bancari o assicurativi.
4.2. La Società presta, nei confronti del pubblico e professionalmente, i Servizi e le attività di cui alle lettere A e B.

A. SERVIZIO DI CONSULENZA IN MATERIA DI INVESTIMENTI (“Consulenza Finanziaria”)

IoInvesto è autorizzata, in qualità di SCF, a prestare il Servizio di “Consulenza in materia di investimenti” (per il tramite dei propri Consulenti Finanziari Autonomi “CFA”), ai sensi e nel rispetto dei limiti previsti dall’art. 18-ter del TUF, ossia relativamente a “Valori Mobiliari” e a “Quote” di Organismi d’Investimento Collettivo del Risparmio (gli “Strumenti Raccomandabili”), senza detenzione alcuna di somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei Clienti. Si precisa, a tal riguardo, che:

  • Per “Consulenza in materia di investimenti” si intende, ai sensi dell’art. 1, c. 5-septies del TUF, la “prestazione di raccomandazioni personalizzate a un cliente (le “Raccomandazioni”), dietro sua richiesta o per iniziativa del prestatore del servizio, riguardo a una o più operazioni relative a strumenti finanziari”;
  • Costituiscono “Valori Mobiliari” le categorie di valori che, ai sensi dell’art. 1, c. 1-bis del TUF, possono essere negoziati nei mercati dei capitali, quali ad esempio: (a) azioni di società e altri titoli equivalenti ad azioni di società, di partnership o di altri soggetti e ricevute di deposito azionario; (b) obbligazioni e altri titoli di debito, comprese le ricevute di deposito relative a tali titoli; (c) qualsiasi altro valore mobiliare che permetta di acquisire o di vendere i valori mobiliari indicati alle lettere (a) e (b) o che comporti un regolamento a pronti determinato con riferimento a valori mobiliari, valute, tassi di interesse o rendimenti, merci o altri indici o misure;
  • Si intendono per “Quote” le quote o le azioni rappresentative del patrimonio di un Organismo di Investimento Collettivo del Risparmio;
  • Per “Organismo di Investimento Collettivo del Risparmio” (“O.I.C.R.”) si intende l’organismo istituito per la prestazione del servizio di gestione collettiva del risparmio, il cui patrimonio è raccolto tra una pluralità di investitori mediante l’emissione e l’offerta di Quote, gestito in monte nell’interesse degli investitori e in autonomia dai medesimi nonché investito in strumenti finanziari, crediti, inclusi quelli erogati, a favore di soggetti diversi da consumatori, a valere sul patrimonio dell’O.I.C.R., partecipazioni o altri beni mobili o immobili, in base a una politica di investimento predeterminata, secondo quanto definito dall’art. 1, lett. k) del TUF.

Su richiesta del Cliente le Raccomandazioni potranno avere ad oggetto un’ampia gamma di strumenti finanziari riconducibili alle categorie riportate nell’Allegato 1, Sezione C, del TUF e prodotti finanziari diversi dagli strumenti finanziari emessi da assicurazioni e banche, nonché i servizi accessori di cui all’art. 1, c. 6 del TUF. IoInvesto offre il Servizio di Consulenza Finanziaria a favore di investitori al dettaglio o professionali attraverso:

  • (i) l’analisi e la composizione del patrimonio del Destinatario (“Patrimonio”), nonché dell’allocazione del portafoglio complessivo del Cliente (“Asset Allocation”) e della valutazione dell’efficienza dei prodotti detenuti;
  • (ii) l’eventuale riformulazione dell’Asset Allocation, degli strumenti e dei prodotti finanziari detenuti sulla base delle informazioni fornite dal Cliente;
  • (iii) la comparazione dell’Asset Allocation con un piano finanziario personalizzato elaborato dalla Società sulla base di portafogli modello e degli strumenti individuati da IoInvesto;
  • (iv) l’erogazione di Raccomandazioni ad esercitare o non esercitare il diritto (conferito da un determinato Strumento Raccomandabile) di comprare, vendere, sottoscrivere, scambiare, riscattare o detenere uno Strumento Raccomandabile;
  • (v) la valutazione periodica, con frequenza annuale, dell’adeguatezza del Portafoglio.
  • (vi) Il Cliente è libero di non dar corso alle operazioni di investimento/disinvestimento consigliate.

VALUTAZIONE PERIODICA DI ADEGUATEZZA
La Società si assicura che le Raccomandazioni rese siano adeguate e appropriate alle caratteristiche personali del Destinatario, in ragione delle (i) relative esperienze e conoscenze in materia di investimenti, (ii) della sua situazione finanziaria, (iii) della sua capacità di sostenere perdite, (iv) della propensione al rischio, oltre che (v) degli obiettivi di investimento che il Cliente ha dichiarato di perseguire e (vi) delle preferenze in materia di sostenibilità (art. 2, c. 17 del Regolamento UE 2019/2088). Questa profilazione (“Verifica di adeguatezza”) viene condotta sottoponendo un questionario al Cliente prima di fornire il Servizio di Consulenza Finanziaria o quando si verificano cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o negli obiettivi di investimento da parte del Cliente. Le informazioni ottenute con la Verifica di adeguatezza consentono al CFA supportare al meglio il Cliente, pertanto, il Cliente è altresì consapevole che risposte erronee o non veritiere possono compromettere l’attendibilità della valutazione (diminuendo il suo livello di tutela) o che il rifiuto a fornirle implicherebbe l’impossibilità alla prestazione del Servizio.

INTEGRAZIONE DEI FATTORI DI SOSTENIBILITÀ
Ai sensi dell’art. 165, c. 1, lett. h-bis del Regolamento Intermediari, nel processo di selezione degli strumenti finanziari oggetto del Servizio di Consulenza Finanziaria, IoInvesto integra una valutazione in merito ai fattori di sostenibilità ambientale, sociale e di governance (“ESG”), al fine di garantire che gli Strumenti Raccomandati rispettino le preferenze indicate dal Cliente. La valutazione dei fattori ESG (dichiarati dall’emittente dello strumento/prodotto) svolta da IoInvesto avviene a livello di portafoglio, perciò, il portafoglio nel suo complesso dovrà essere allineato alle preferenze di sostenibilità del Cliente, ma potrà contenere singoli strumenti non allineati a tali preferenze.

RACCOMANDAZIONI
Le Raccomandazioni fornite dalla Società nell’ambito del Servizio di Consulenza Finanziaria sono rese su base indipendente ai sensi dell’art. 24-bis del TUF, inoltre, per la formulazione delle stesse IoInvesto seleziona sul mercato gli Strumenti Raccomandabili che meglio si prestano a soddisfare i bisogni e le esigenze del Destinatario, alla luce dei risultati della Verifica di adeguatezza. Le Raccomandazioni sono rese dalla Società, in esecuzione del Servizio di Consulenza, su propria iniziativa e nei tempi ritenuti più opportuni, sulla base di un processo di analisi e valutazione volto a tenere in considerazione sia i risultati del questionario che la struttura e la composizione del Patrimonio.
Ogni decisione di investimento o disinvestimento, per il tramite degli intermediari abilitati (banche, SIM, SGR), quand’anche effettuata sulla base delle Raccomandazioni fornite da IoInvesto, resta di esclusiva competenza del Cliente, il quale sarà libero di darvi o meno seguito, senza peraltro che la Società possa in alcun modo provvedere alla relativa esecuzione (in ottemperanza all’art. 162, c. 3 del Regolamento Intermediari).

RELAZIONI SULL’ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA
IoInvesto invia al Cliente un rendiconto annuale (invio condotto l’anno successivo a quello rendicontato) contenente: (a) una dichiarazione aggiornata che indichi i motivi secondo cui il portafoglio corrisponde alle preferenze, agli obbiettivi e alle altre caratteristiche del Cliente; (b) le raccomandazioni fornite nel periodo di riferimento; (c) in forma aggregata, i costi e gli oneri del Servizio prestato oltre che dei prodotti/strumenti oggetto di Raccomandazione. Per maggiori informazioni sui contenuti del Servizio di Consulenza Finanziaria e sugli obblighi intercorrenti tra le parti si rinvia al Consulenza in materia di investimenti che deve essere sottoscritto preventivamente allo svolgimento del Servizio.

B. SERVIZI ULTERIORI
Oltre al Servizio di Consulenza Finanziaria, IoInvesto offre alla propria clientela ulteriori Servizi elencati di seguito:

  • Analisi e ricerca su strumenti e prodotti finanziari;
  • Consulenza per la valutazione e la copertura dei rischi patrimoniali e reddituali;
  • Consulenza Previdenziale per la valutazione e la copertura delle esigenze di integrazione pensionistica;
  • Consulenza per l’ottimale gestione dei flussi reddituali;
  • Consulenza per la pianificazione finanziaria personale e familiare;
  • Consulenza nelle trattative con le imprese di investimento e di assicurazione riguardo alle condizioni applicate;
  • Consulenza Aziendale per il coordinamento patrimoniale, finanziario ed economico tra le attività private e quelle professionali/di impresa, nonché in ambito manageriale, fiscale ed organizzativo.

Le suddette attività (“Servizi Ulteriori”) pur essendo personalizzate non hanno per oggetto specifici strumenti finanziari o prodotti finanziari e non costituiscono servizi e attività riservate a soggetti abilitati, ai sensi del TUF, pertanto, sono sottratti alla vigilanza di CONSOB, dell’OCF o di altre autorità di vigilanza.
Lo svolgimento delle attività summenzionate è regolato da uno specifico contratto, distinto da quello relativo al Servizio di Consulenza Finanziaria, che prevede il pagamento di un compenso fisso o variabile di volta in volta concordato con il Cliente, commisurato al contenuto ed al valore dell’attività prestata.

IoInvesto presta alla propria clientela: (A) Servizi di Consulenza in materia di investimenti o “Servizi di Consulenza Finanziaria” e (B) ulteriori Servizi consulenziali non soggette alla vigilanza delle autorità di vigilanza. Come previsto dalle norme in questo articolo sono dettagliati modalità di erogazione dei Servizi e obblighi delle parti.

5. RESPONSABILITÀ

5.1. La presente informativa assolve agli obblighi informativi in fase precontrattuale imposti a livello normativo e regolamentare a capo di IoInvesto. Sarà responsabilità del Destinatario formulare ogni ulteriore richiesta di informazioni con riguardo alle caratteristiche dei Servizi (di cui all’art. 4.2 della presente), nonché al grado di rischio loro implicito, direttamente alla Società, prima della sottoscrizione di qualsivoglia contratto con quest’ultima.
5.2. Attraverso la prestazione dei Servizi, IoInvesto consente ai propri Clienti di avvalersi delle conoscenze e delle esperienze di professionisti del settore, attraverso il rilascio da parte di questi ultimi, a seconda dei casi, di Raccomandazioni, consigli e/o consulenze, che il Cliente resta ad ogni modo libero di seguire o meno. Resta pertanto inteso che ogni decisione in merito alla loro attuazione – ivi comprese le scelte di investimento effettuate sulla base delle Raccomandazioni ricevute nell’ambito del Servizio di Consulenza Finanziaria – appartiene all’esclusiva competenza del Cliente. IoInvesto non sarà responsabile dei danni e delle perdite eventualmente subite dal Cliente in ragione della adozione o meno di tali consigli, Raccomandazioni e/o consulenze.
5.3. Le obbligazioni assunte da IoInvesto nella prestazione dei Servizi costituiscono obbligazioni di mezzi e non di risultati, rispetto ai quali la Società non garantisce alcun specifico risultato.

Coloro che desiderano maggiori informazioni sui Servizi offerti possono contattare IoInvesto per ogni dettaglio. La Società fornisce Raccomandazioni e consulenze, ma le decisioni di investimento rimangono in capo al Cliente, di conseguenza IoInvesto non è responsabile per eventuali danni derivanti dall’adozione o meno delle Raccomandazioni/delle consulenze fornite. IoInvesto si impegna a fornire i propri Servizi con diligenza, ma non garantisce specifici risultati.

6. ONERI e COMMISSIONI

6.1 Prima della conclusione di un contratto avente ad oggetto uno dei Servizi offerti dalla Società (art. 4.2 dell’Informativa) il Destinatario dovrà ottenere dettagliate informazioni su tutte le commissioni applicate in relazione alla prestazione di tale Servizio. Tali voci saranno riportate nel contratto, unitamente alle modalità e tempistiche in cui il loro pagamento è previsto.
6.2 Con specifico riferimento alle Raccomandazioni rese con il Servizio di Consulenza Finanziaria, IoInvesto non versa, riceve o percepisce compensi, commissioni o altri incentivi da soggetti diversi dal Cliente al quale il predetto Servizio è reso. Quale remunerazione per lo svolgimento del Servizio di Consulenza Finanziaria il Cliente è tenuto a pagare a IoInvesto una parcella commisurata al contenuto ed al valore del predetto Servizio (pattuita sulla base della consistenza del Patrimonio). Parcella che costituisce, per previsione di legge e per vincolo contrattuale, l’unica forma di remunerazione per i Servizi prestati al Cliente. In mancanza di una modalità univoca di quantificazione del compenso essa può variare in funzione dalla complessità e dalla dimensione del patrimonio sotto consulenza, degli obiettivi e dal profilo di rischio del Cliente ed in linea generale dal tempo che il CFA dedicherà all’analisi e allo studio sulla fattispecie concreta. Pertanto, la Società si impegna a sottoporre al potenziale Cliente, in tempo utile prima che questi sia vincolato da un contratto per il Servizio di Consulenza Finanziaria, un preventivo di parcella personalizzato comprensivo di modalità e tempi del pagamento previsti.
6.3 Il corrispettivo potrà altresì essere pattuito, integralmente o parzialmente, in forma variabile, anche percentuale (rispetto all’entità del Patrimonio o di altri elementi).

Prima di sottoscrivere un contratto il Cliente è tenuto a ottenere informazioni dettagliate sulle commissioni previste per il Servizio. Per quanto riguarda il Servizio di Consulenza Finanziaria, IoInvesto non riceve compensi da altre parti se non il Cliente stesso. Modalità e tempi dei pagamenti per i Servizi offerti saranno indicati nei documenti contabili emessi dalla Società.

7. CONFLITTI DI INTERESSE

7.1 Ai sensi dell’art. 177 del Regolamento Intermediari IoInvesto ha adottato una Politica sui conflitti di interesse finalizzata a: (a) individuare, in riferimento al Servizio di Consulenza Finanziaria, le circostanze che generano o potrebbero generare un conflitto di interesse o che possano ledere gli interessi di uno o più Clienti; (b) definire le procedure da seguire e le misure da adottare per prevenire o gestire tali conflitti.
7.2 Le procedure e le misure adottate da IoInvesto sono volte a identificare e prevenire i conflitti di interesse che potrebbero insorgere tra IoInvesto (inclusi i propri dirigenti, dipendenti e CFA) e il Cliente oppure tra i Clienti della Società al momento della prestazione del Servizio di Consulenza Finanziaria, evitando che gli stessi incidano negativamente sui fruitori del Servizio.
7.3 La Società, ove le misure adottate non siano sufficienti a evitare, con ragionevole certezza, il rischio di danneggiare gli interessi del Cliente, informerà chiaramente il Cliente (per il tramite dei propri CFA) della natura generale e/o delle fonti dei potenziali conflitti di interesse derivanti dalle raccomandazioni fornite, nonché delle misure adottate per mitigare i rischi connessi, affinché il Cliente possa assumere una decisione di investimento informata.
7.4 Più dettagliate informazioni sulla natura e/o sulle fonti di eventuali conflitti, oltre che in merito ai presidi approntati per la gestione e la riduzione dei conflitti di interesse possono essere richieste dal Cliente a IoInvesto (art. 2 della presente).

IoInvesto ha adottato una “Politica sui conflitti di interesse” per evitare di danneggiare gli interessi dei Clienti del Servizio di Consulenza Finanziaria. Se le misure preventive ed i presidi di sicurezza non si riveleranno sufficienti il Cliente sarà informato per scegliere quali decisioni di investimento perseguire.